FormAzioni della luccicanza

 

Bruno Cerasi, HUMAN NEEDS Ph: Piero Geminelli

Bruno Cerasi, HUMAN NEEDS
Ph: Piero Geminelli

a cura di Martina Lolli e Claudia Fiasca
Opening 26 luglio ore 18
LANDing ore 21 – performance di Polyxeni Angelidou & Cristina Lelli

 

In occasione della V edizione della rassegna Accesa! Arte illuminata, domenica 26 luglio alle ore 18:00, si terrà negli spazi di Palazzo Parissi l’inaugurazione di FormAzioni della luccicanza a cura di Claudia Fiasca e Martina Lolli.

L’intento della mostra, visitabile fino al 24 agosto 2015, è quello di indagare la luce come condizione interiore, come manifestazione di intelletto e sensibilità. Gli artisti invitati all’evento (Polyxeni Angelidou, Barbara Baroncini, Ado Brandimarte, Bruno Cerasi, Dehors/Audela, Anna Messere, Federica Simonetti) presenteranno opere site specific create appositamente per l’esposizione e che prendono forma in suggestivi ambienti installativi.
In occasione dell’opening è prevista alle ore 21:00 la performance di Polyxeni Angelidou intitolata LANDing, realizzata in collaborazione con la scenografa Cristina Lelli.
Gli interventi artistici esplorano la luce come spirito della physis: messa a nudo del proprio io o momento di ri-velazione di uno stato psichico e naturale. La luce, dunque, in quanto consapevolezza, manifestazione dell’anima e della totalità delle cose che esistono e declinano, diviene un espediente per raccontare il proprio intimo o un pensiero in nuce che fa fatica a emergere dall’oscurità della mente. Le opere sono state concepite come racconti metaforici di cui la luce è il soggetto: ognuna può descrivere uno stato interiore, facendosi traccia di un’identità o divenendo sfavillante scrittura.
Il tema della mostra, che si riflette nella pluralità dei media utilizzati, è simbolo di una condizione esistenziale di ogni essere, energia vitale che promana da un corpo, flebile fiammella di un’anima colta nella sua fragilità, costante luccichio che richiede l’abitudine dello sguardo e della mente, abbagliante fulgore che non lascia spazio all’inconsapevolezza.
Grazie al supporto del Goethe Institut di Monaco e altri sponsor locali, saranno presentati lavori site specific concepiti appositamente per la mostra. Gli artisti provenienti da ogni parte d’Italia intesseranno un dialogo attraverso le loro opere: le forme e le azioni della “luccicanza”. Queste possono declinarsi in infinite opere, quante sono le anime da cui emanano, in un rendez-vous di promanazioni intime e illuminanti.

 

Articoli dedicati  alla mostra:
Artribune: http://www.artribune.com/2015/08/mostra-collettiva-luce-palazzo-parisi-monteprandone/
Artnoise: http://www.artnoise.it/quellingannevole-luccichio/

 

 

FormAzioni_locandina

Commenti chiusi