Gioni presenta la Biennale delle meraviglie

È l’esperienza che si fa idea e che diviene cosmologia personale o può approdare alle rive dell’immaginario collettivo, in ogni caso si tratta di sperimentare su un ordine tassonomico del mondo, cosa che risulta tanto più necessaria all’homo telematicus di oggi che percorre a grande velocità le autostrade dell’informazione e fluttua nell’osmosi costante di immagini ready made.

Continue reading